Nike Air Zoom Pegasus 36 Damen

Immagino sia piuttosto strano vedere la mia faccia su un paio di scarpe da ginnastica, ”dice Stan Smith, sdraiato sulla sua sedia, posizionato all’ombra di questo giardino accuratamente curato appena fuori Wimbledon Common. L’aria è dolce con l’odore di ortensie e l&#Nike Air Max 270 Womens 39;erba tagliata in modo costoso. Un flusso di 747 geme sopra e poi dietro di noi, la loro strana canzone riecheggia debolmente Nike Air Zoom Pegasus 36 Damenattraverso il percorso di volo di Heathrow.

La leggenda del tennis americano indossa un blazer blu navy immacolato e una camicia azzurra dall’aspetto costoso. È alto un metro e ottanta, regale in un modo calmo, californiano, con un naso romano e ancora gli occhi azzurri del colore di una piscina prima del primo tuffo della giornata. Il lontano ricordo di una divisione al centro incornicia una faccia gentile, profondamente abbronzata da anni trascorsi a inseguire una palla intorno a un campo sotto un sole cocente.

A 72 anni, i baffi, una firma di lunga data, sono grigi chiazzati di marrone, ben tenuti come i campi dall’altra parte della strada all’All England Club. Ai suoi piedi Adidas Stan Smith Damen c’è un paio di scarpe da ginnastica leggermente logore che portano il suo nome, in nero con tre cinturini in velcro al Nike Air Vapormax Donna posto dei lacci, con il viso che scruta dalla lingua. All’ultimo conteggio possiede da 70 a 80 coppie diverse. “Vorrei aver tenuto i primi”, dice, un po ‘tristemente. “Mi piacerebbe mostrarti la scarpa originale.” Gli piace il classico bianco ma ama anche la pelle nera e la pelle scamosciata blu.

“Vuoi sentire qualcosa di divertente?” Dice Smith. “Ero nella Royal Box di Wimbledon tre anni fa e Hugh Grant, dal nulla, si gira verso di me e mi dice. ‘Sai la prima ragazza che abbia mai baciato, indossavo un paio di scarpe !?’ Non lo sapevo, ma la gente sembra sentirsi collegata a me attraverso questa sneaker. ”

Hugh Grant è in buona Nike Air Max 270 Mujer compagnia. Secondo stime prudenti, Stan Smith ha venduto oltre 50 milioni di paia da quando è stato rilasciato nel 1971, anche se la cifra reale è probabilmente molto di più, rendendolo il trainer Adidas più popolare di tutti i tempi. Questa partnership decennale, il suo apparentemente inesorabile successo e l’improbabile metamorfosi di Stan Smith da “ottimo tennista” nel magnate delle sneaker di Stan Smith e amico di Pharrell “possono essere attribuiti a una buona dose di talento e molto bene temporizzazione.

All’inizio, lo Stan Smith non era affatto lo Stan Smith. Fu il Robert Haillet, che prese il nome da un giocatore francese che, nel 1965, fu selezionato da Horst Dassler, figlio di Adi, per sostenere la crescente gamma di scarpe da tennis del marchio. Stavano guadagnando un Nike Air Vapormax Dames seguito in campo grazie alla loro – almeno all’epoca – tomaia in pelle high-tech e suola in gomma a spina di pesce, che li rendeva molto più resistenti e stabili rispetto ai modelli in tela offerti dai concorrenti.

Nel 1971, Haillet si era ritirato e Horst era alla ricerca di un nuovo ambasciatore per approvare una versione leggermente aggiornata della scarpa; qualcuno che potrebbe aiutare Adidas ad affrontare l’America. È successo così che, quando il francese fu mandato al pascolo (in realtà finì per lavorare come rappresentante di vendita per il marchio), ci fu un giovane californiano con volée abili e un servizio in forte espansione in aumento.

A suo Adidas Nmd Womens modo di dire, un giocatore “decente” che era più interessato al basket in gioventù, Smith si trovò Nike Air Max 270 Donna al culmine della moderna ondata di tennis, diplomandosi al college e arrivando al tour proprio mentre il gioco passava da dilettante a professionista nel 1968. Era un momento dolce in cui c’erano soldi da guadagnare e un ampio interesse pubblico, ma prima del dominio sostenuto che artisti del calibro di Jimmy Connors, Bjorn Borg e John McEnroe avrebbero portato allo sport mentre si spostava nel anni ottanta.

Posted in Games

Leave a Reply